Per gli amanti della storia e dei luoghi artistici Segesta è una tappa obbligata.

La città fu fondata dagli Elimi, discendenti dei troiani in fuga dalla città, intorno al IV secolo a.c. Forti dell’alleanza con Cartagine, gli Elimi di Segesta misero a ferro e fuoco la rivale Selinunte nel 409 a.c.

Un secolo più tardi il tiranno greco Agatocle, a capo di Selinunte, si vendicò distruggendo Selinunte e ripopolando la città con i greci.

La costruzione del tempio e del teatro risale a quest’epoca. Il templio dorico si è conservato in ottime condizioni e le sue colonne si innalzano poderose nel bel mezzo della natura selvaggia del monte Barbaro.
A poca distanza si trova il teatro risalente alla dominazione romana (III secolo a.c.) che presenta una forma semi-circolare e poteva accogliere fino a quattromila spettatori. Ancora oggi il teatro è sede di rappresentazioni molto suggestive.